Marocco
Introduzione
Aggiornamento
Bibliografia
Miniguida
Come arrivare
Progetti
Gallerie foto
Racconti di viaggio
Ricette
Atelier cucina
Schede di approfondimento
Dizionarietto
      
Link e bibliografia - Marocco

Royaume du Maroc

Administration du Tourisme

Observatoire du Tourisme

Observer... comprendre... décider


Voyage au Maroc

Office National Marocain du Tourisme

Tel Quel

Come rivista offre ogni due settimane un'informazione disincantata sul Marocco, in lingua francese; online è possibile consultare articoli arretrati ed approfondimenti


Microguida EDT - Marocco

Informazioni generali di base sul paese e note pratiche; per viaggi faidate; le microguide EDT sono la versione ridotta delle Lonely Planet

BABEL Onlus

BABEL Onlus supporta dall'Italia l'attività di varie associazioni locali marocchine, anche attraverso l'organizzazione
di campi estivi di lavoro


Semblable à l'arganier Ultime poème

Farid Mohamed Zalhoud è nato ad Aday, Tafraout, Marocco; è insegnante di francese alla scuola primaria e poeta, pittore, scultore e militante amazigh (berbero).
Ha ottenuto tre premi letterari.



Karawan - dal deserto al web - di Fatema Mernissi, trad. Elisabetta Bartuli – 2004 - Giunti Editore

Lo stile ironico di Fatema Mernissi ed il suo sguardo disincantato inducono il nuovo turista globale a porsi delle domande quali “Che cos'è per noi un paese come il Marocco, e chi sono i suoi abitanti? Come sottrarci agli stereotipi, come fugare la paura e conoscerlo più in profondità?”

La casa del califfo - di Tahir Shah, trad. Marina Visentin - 2006 - Ponte alle Grazie

Tahir Shah, uno scrittore anglo-afghano che da Londra, dove vive "in un appartamento dalle miserabili dimensioni", decide di trasferirsi a Casablanca, in Marocco, con la moglie ed i due figli, e si stabilisce alla Casa del Califfo; la ristrutturazione del palazzo gli permetterà di conoscere da vicino usi abitudini e superstioni tutt’ora vivi anche nella moderna Casablanca

Figlie del deserto - Parlano le donne del popolo sahrawi - di Ana Tortajada, trad. Ana San Sebastian - 2002 - Sperling & Kupfer Editori

Le donne sahrawi nei campi profughi in Algeria si raccontano, ed a raccogliere la testimonianza c’è una giornalista spagnola

L'Islam spiegato ai nostri figli - di Tahar Ben Jelloun e Anna Maria Lorusso - 2001 - Bompiani - Milano

Una grande lezione sulla tolleranza attraverso la conversazione con una bambina

Creatura di sabbia - di Tahar Ben Jelloun - 1992 - Einaudi - Torino

Un racconto che è uno sguardo acuto sui tabù e le contraddizioni del mondo arabo

L'albergo dei poveri - di Tahar Ben Jelloun - 2006 - Einaudi - Torino

In un ospizio abbandonato di Napoli, uno scrittore marocchino ascolta una vecchia raccontargli storie d'amore e di dolore. Ascoltandola finisce per conoscere mille storie di Napoli e dei suoi abitanti e per raccontare la propria: anch'egli è alla ricerca della donna che ama, sebbene non l'abbia mai vista... ma questa donna esiste davvero o è una creazione fantastica? E le storie della vecchia sono accadute sul serio?

In Marocco. Harem, moschee e cerimonie - di Edith Wharton - 2002 - Editori Riuniti - Roma

Un viaggio attraverso il Marocco, compiuto dall'autrice nel 1917, con uno sguardo attento ai popoli e alla evoluzione di costumi e tradizioni.

La rosa del deserto - Verso il mistero del Tassili - di Pep Subiros - 2002 - EDT

"Questo libro è la cronaca di un viaggio in Marocco e in Algeria nel corso della primavera del 1992. Sono un animale da asfalto, però sono voluto venire in questi luoghi - e abbandonarmi a essi, viaggiando su autobus scassati, taxi cigolanti e sovraccarichi, e occasionalmente camion di ex contrabbandieri - per effettuare una modesta ricerca personale nel tentativo di smentire il facile discredito di cui è fatto oggetto il mondo musulmano, adducendo il pretesto dell'integralismo."

Sahara sconosciuto - di Laszlo E. Almasy, trad. Andrea Bianchi - ed. originale 1939, prima ed. italiana 2004 - Nutrimenti

"Al fascino delle prime, pionieristiche esplorazioni del Sahara, si aggiunge quello dell'autore, enigmatica figura ... L'unico modo di conoscerlo è dunque quello di immergersi con lui nell'avventuroso clima di una spedizione nel deserto degli anni Trenta."

Le voci di Marrakech - di Elias Canetti - trad. di Bruno Nacci - 1964 - ADELPHI Edizioni

Elias Canetti, Premio Nobel per la letteratura nel 1981, soggiornò nel 1954 a Marrakech. Vagando per i souk, per le strette stradine quasi senza finestre, fra cammelli, mendicanti, cantastorie, donne velate, marabutti, ciechi, commercianti, captava forme e voci incomprensibili ma che lo fecero sentire alla meta del suo viaggio.

Quaderni dal Marocco, storie e leggende portate dal vento - di Francesca Giacchè - 2003 - CDA VIVALDA Editori

Dalla folla che si muove sullo sfondo si staccano via via alcuni personaggi per raccontare una storia vissuta in prima persona o per rievocare antiche leggende